Mansueto Giuliani

La Gatta in giardino, cromoxilografia, dim. 45x40 cm

Corrida, linoleografia, dim. 45x40 cm

 

Nasce a Iglesias nel 1914 da padre campano e madre di Nurri. Animo interiormente complesso è attento ai valori del mondo operaio. Allievo del prof. Mazzola, è fondamentalmente un autodidatta. Disegna studiando la figura umana con un impegno quasi innaturale.
Espone per la prima volta ad Iglesias nel 1947: fu l’inizio di una lunghissima serie di esposizioni in Italia e all’estero. Antifascista per eccellenza stringe amicizia con Sigismondo Melis. Fu Francesco Alziator che per primo recensì le sue opere a radio Sardegna.
Nel 1959 fonda con G. Desogus, A. Sarigu e G. Pinna, il gruppo artistico Sardes. Si esprime in tematiche di carattere sociale e non mancano i rapporti con artisti sardi autorevoli come L. Meledina e C. Spada.
La sua produzione artistica spazia dall’acquerello al pastello, all’olio, alla xilografia, alla puntasecca. Negli anni ’80 una sua retrospettiva è stata portata a Spoleto durante il festival dei due mondi.
E’ stato nominato “accademico ad honorem” dall’accademia delle arti dell’incisione, presieduta da Lucio Servolini. Le sue opere se pure di chiara lettura, attraverso un’analisi attenta manifestano una grande introspezione che supera qualsiasi fattore didascalico o illustrativo.

 

Seguici su Facebook