RASSEGNA LETTERARIA DI POESIA 2012

Regolamento 3. Edizione

art. 1 – FINALITA’

La rassegna letteraria di poesia 2012 ha la finalità di valorizzare opere inedite dell’espressione poetica. La partecipazione alla rassegna è aperta a tutti, compresi i soci dell’associazione Remo Branca.

art. 2 – OPERE AMMESSE

Sono ammessi testi in lingua italiana o dialettale, a tema libero, che dovranno essere inediti. Ogni autore potrà inviare fino a 2 (due) opere in lingua italiana o dialetto allegando, in quest’ultimo caso, una buona traduzione in italiano e specificando di quale lingua o dialetto si tratta. I testi possono essere liberi o in metrica non eccedenti 40 righe o versi ognuno.

art. 3 – QUOTA DI PARTECIPAZIONE

La quota di partecipazione, quale contributo alle spese di organizzazione, è di euro 10 (dieci/00) da versare, entro la data della rassegna, a mano ai responsabili del Laboratorio di Poesia e Prosa oppure attraverso bonifico bancario intestato a: ASSOCIAZIONE REMO BRANCA, Unicredit Banca, filiale di Iglesias, specificando “Rassegna di Poesia 2012, terza edizione”.

IBAN: IT 38 O 02008 43911 000401263738

art. 4INVIO DELLE OPERE

Le opere (e richieste di notizie) devono giungere via e-mail in formato txt, doc, docx (non in pdf o jpg) con nome, cognome, indirizzo e telefono del partecipante (o del referente) entro il 31 ottobre 2012 all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; se minorenne anche l’autorizzazione a partecipare del genitore (o di chi ne fa le veci) con autografo scansionato. In via del tutto eccezionale, nella eventualità che qualche partecipante non usi i canali informatici, è consentita la consegna a mano delle opere ai responsabili del Laboratorio di Poesia e Prosa.

art. 5 - PREMI

Gli autori riceveranno in omaggio la copia del volume contenente 1 (una) delle opere presentate e libri di poesia e/o di narrativa di autori vari.

art. 6 – CERIMONIA DI PREMIAZIONE

La cerimonia di premiazione, alla quale sono tutti invitati, si terrà presso la Sala riunioni dell’Associazione Remo Branca, Via Roma 68 (ex Scuole Elementari Maschili Foiso Fois) il 7 dicembre 2012 (venerdì) alle ore 17. Durante la serata si darà lettura delle poesie presentate e seguirà un rinfresco.

art. 7 – PARTECIPAZIONE ALLA RASSEGNA

La partecipazione alla Rassegna implica la piena e incondizionata accettazione di questo regolamento e la divulgazione del proprio nome e cognome ed, eventualmente, della propria immagine (relativa alla serata di premiazione) attraverso i canali informatici dell’Associazione (sito Internet e Facebook). Per l’iscrizione non si accettano pseudonimi, nomi di fantasia o diversi dalla reale identità dell’autore. L’organizzazione, attraverso la presente adesione, acquisisce implicitamente il diritto di pubblicare liberamente e gratuitamente tutti i componimenti ritenuti idonei.

art. 8 - ESCLUSIONI

La Segreteria della Rassegna ha la facoltà di escludere dalla Rassegna opere offensive o contrarie alla moralità.

art. 9 - INFORMAZIONI

E’ a carico dei partecipanti l’onere di informarsi circa tutti gli aggiornamenti e/o eventuali variazioni concernenti la Rassegna, attraverso la periodica consultazione del sito www.remobranca.org o contattando direttamente la Segreteria della Rassegna al numero 320-8591865 (Dott.ssa Paola Pruna), 340-6645477 (Francesco De Martis) o presso la sede dell’Associazione.

Per il Laboratorio
Paola Pruna
Francesco De Martis

Mostriamo alcune immagini della presentazione del libro di Anna Maria Carta "LA GALLERIA ABBANDONATA". Nel corso della piacevole serata un folto pubblico ha assistito, nella sala riunioni dell'Associazione Remo Branca, alla discussione del contenuto del libro da parte del direttore del Settimanale “Gazzetta del Sulcis Iglesiente” Massimo Carta e del dott. Franco Manis, scrittore e critico letterario. Alla scrittrice Anna Maria Carta un sincero ringraziamento per averci permesso di condividere con lei la nostra passione per i libri.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Venerdì 3 agosto 2012 alle ore 19 presso l'Associazione Remo Branca, via Roma 68 Iglesias

PRESENTAZIONE DEL LIBRO "LA GALLERIA ABBANDONATA"

di Anna Maria Carta

Presentano Massimo Carta e Franco Manis

Ingresso libero

Iglesias, Associazione Remo Branca
Città: 09016 Iglesias
Indirizzo: Via Roma, 68
Provincia: (CI)
Regione: Sardegna
Telefono: 345 5696130 / 338 9272566
Fax: +39 1782777954
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

DOVE SIAMO: click qui o sulla piantina


IL LABORATORIO DI XILOGRAFIA DELL'ASSOCIAZIONE A "NOTTEGGIANDO" A IGLESIAS

Presentiamo alcune immagini che ritraggono le alunne del Laboratorio di Xilografia e Linoleografia, alle prese con inchiostri, rulli e sgorbie, intente a stampare le loro opere nel corso delle serate di "Notteggiando" del 28 luglio 2012

 

La tecnica xilografica è stata mostrata a “Notteggiando” del 28 luglio 2012 a Iglesias in Via Cima (traversa corso Matteotti-via Cagliari) dalle ore 20 in poi. In tale occasione gli studenti della scuola di xilografia dell’associazione, tra cui i bambini della scuola di Linoleografia, alle prese con inchiostri, rulli e attrezzi per incisione e stampa, hanno mostrato la forte capacità di espressione di questa antica forma d'arte visiva.

La xilografia fa uso di matrici di legno per la realizzazione delle stampe mentre la Linoleografia utilizza il linoleum, un materiale sintetico morbido, più economico e più facile da incidere, delle stesse capacità espressive del legno. Se ti senti attratto da questa affascinante tecnica e vuoi provare a realizzare qualche incisione su legno o su linoleum mettiti in contatto con noi: potrai realizzare in breve tempo i tuoi sogni. Manda, senza impegno, una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiama il 340 6645477.

IL LABORATORIO DI XILOGRAFIA DELL'ASSOCIAZIONE A "NOTTEGGIANDO"

A IGLESIAS IL 20 e IL 27 luglio 2012

La tecnica xilografica verrà mostrata venerdì 20 e 27 luglio 2012 a “Notteggiando” a Iglesias in Via Cima (una traversa tra corso Matteotti e via Cagliari) dalle ore 20 in poi. In tale occasione gli xilografi dell’associazione, tra cui i bambini della scuola di Linoleografia, mostreranno  la loro capacità di espressione di questa antica forma d'arte visiva.

La sezione di Linoleografia utilizza la tecnica di incisione sul linoleum, un materiale sintetico morbido e facile da incidere, delle stesse capacità espressive del legno.

Nel corso della serata verranno incise e stampate dai bambini alcune linoleografie che verranno presentate ai visitatori che saranno in grado di apprezzare la tecnica della riproduzione delle immagini in bianco e nero su linoleum.

La xilografia
La xilografia è una incisione in rilievo ottenuta da una matrice di legno. I materiali più utilizzati sono il pero e il ciliegio, grazie alla loro venatura compatta e facilmente lavorabile; è usato anche il melo e il noce.

I legni più duri (bosso, faggio, sicomoro, corniolo, sorbo) vengono utilizzati per stampe ricche di dettagli: in questo caso la tavola è ottenuta tagliando il legno perpendicolarmente alla venatura; la tavola così ottenuta viene chiamata “legno di testa”.
Con legni più morbidi invece il taglio è effettuato, di solito, parallelamente ad essa. La tavola così ottenuta viene chiamata “legno di filo”.
Il disegno, realizzato al rovescio (dx-sin) sulla tavola, è ottenuto incidendo il legno con sgorbie e bulini, strumenti d’acciaio molto affilati di varie forme e dimensioni. La parte scavata risulterà bianca nella stampa mentre la parte in rilievo,  inchiostrata con rullo di gomma, verrà impressa sulla carta mediante la pressione delle dita e/o di una stecca di legno.
La caratteristica della xilografia è la comunicatività immediata, unita alla possibilità di ottenere da una matrice un numero considerevole di stampe (anche varie centinaria), ma nel caso delle stampe “d’autore” la tiratura è limitata a qualche decina di esemplari.

La linoleografia
La stampa moderna in rilievo fa ricorso a materiali alternativi al legno per realizzare le matrici di stampa. Tra questi il più usato è il linoleum, un materiale morbido, liscio, compatto e quindi più facile da incidere con le sgorbie. La tecnica di incisione è la stessa della xilografia. Il linoleum è più facile da usare del legno perché risulta privo di imperfezioni.

Hanno inciso su linoleum Picasso, Matisse, Kandinsky ed alcuni impressionisti. In Italia Mino Maccari (Siena, 24 novembre 1898 – Roma, 16 giugno 1989) ha fatto molto uso di questo materiale per realizzare le sue incisioni fatte con segni grafici vivi e forti.

Se sei socio partecipa anche tu e sei hai eseguito xilografie puoi venire con le tue matrici a stampare le opere ai nostri tavoli. Se non sei socio è una buona occasione per scoprire l'antica e affascinante arte della xilografia! Se hai bisogno di maggiori dettagli puoi venire nella nostra sede di via Roma, 68 a Iglesias, dalle 18 in poi tutti i giorni escluso sabato e domenica, per parlare con i responsabili.

Sottocategorie